Fury-Whyte: per Frank Warren, l’incontro tra i due pugili vale oltre 40 milioni di dollari

Joshua, né Usyk per Tyson Fury. Se nei mesi scorsi si erano fatte largo le più disparate ipotesi che vedevano il nome dell’attuale detentore della cintura WBC accostato, prima a quello del campione di Watford, e successivamente al pugile ucraino, è lo stesso Fury a render noto di stare vagliando un più che probabile incontro per l’unificazione del titolo contro Dillian Whyte.

Nelle ultime ore, infatti, Frank Warren di Queensberry Promotions ha messo sul piatto una cifra record di 41.025.000 dollari, superando quella di Matchroom Boxing di oltre 8 mln. Le trattative iniziali parlavano di un 80% a favore di Fury, a fronte del 20% spettante a Whyte. E se The Gipsy King non può che mostrarsi soddisfatto per l’offerta, diversamente la pensa l’angolo del campione ad interim. A fare chiarezza è intervenuta la stessa World Boxing Council che, dopo aver nominato Whyte come pretendente al titolo, ha ribadito che, in questi casi, al campione spetti il 70% mentre il 30% sia affare dello sfidante stesso. A conti fatti, dunque, e se si arrivasse ad un accordo, la borsa di Tyson Fury potrebbe superare i 32 mln di dollari.

La notizia arriva a poco meno di una settimana dal match valido per l’unificazione del titolo dei pesi massimi UFC, conclusosi con la vittoria del campione Francis Ngannou, ai danni del francese Ciryl Gane nel main event di UFC 270. Col camerunense reduce dall’estenuante querelle che lo contrappone a Dana White, anche a fronte di una borsa di “appena” 600.000 dollari, è ben nota la richiesta dello stesso Ngannou di affrontare Tyson Fury in un incontro di pugilato. Ovvio, però, che alla luce dei fatti, appare evidente come la paventata fumata bianca tra l’entourage di Fury e quello di Whyte porterebbe dritti alla definitiva chiusura per Ngannou, con tanti saluti al sogno dei “big money”.

Ricordiamo che Tyson Fury (31-0-1, 22KO) è reduce dalle rocambolesche doppie vittorie ai danni di Deontay Wilder, in quelli che (specialmente l’ultimo) vengono annoverati tra i migliori incontri di boxe dei pesi massimi dell’ultimo decennio. Dillian Whyte (28-2), invece, forte del suo background nella Kickboxing, ha sconfitto Alexander Povetkin nel marzo dello scorso anno, conquistando proprio il titolo ad interim dei pesi massimi WBC.

Ad oggi, la data papabile sembra essere quella del 23 aprile p.v. anche se non è ben chiaro se l’eventuale incontro si svolgerà sul suolo statunitense o nel Regno Unito.

Photo Credit: DailyPost.ng

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *